Checco er Carettiere


Domenica 30 Settembre, quasi senza accorgercene ci siamo ritrovati a 250 km da casa nostra, seduti al tavolo di una delle osterie più famose di trastevere; Non avevamo intenzione di andare lontano, ma di mangiare qualcosa in montagna in qualche trattoria sperduta, per godere di sapori genuini, per sbaglio abbiamo imboccato l'autostrada e parlando...parlando in un'ora e mezza eravamo a Roma; una volta lì, ma soprattutto perchè erano le 13,30 circa, abbiamo iniziato a girovagare ed io ho scovato una porticina piiicoola dal quale si vedeva un interno molto accogliente, cosa abbiamo fatto? abbiamo imboccato!
Il risultato di questa domenica lo vedete qui
Abbiamo Mangiato Pasta Cacio&Pepe, Costatine di abbacchio scottadito, carciofi alla giudia! Per quanto la cucina di questo ristorante sia semplice posso solo dire che quello che abbiamo mangiato era...S U B L I M E ! ! !

4 commenti:

wookie ha detto...

Adoro la pasta cacio e pepe!! E anche Roma..sigh..così lontana..sigh!
Bellino questo blog culinario, ci tornerò! :)

tesenoze ha detto...

quanti bei ricordi in anni passati tra i ristoranti de' Roma....ueh...non è che è finita però!

sergiott ha detto...

Ciao francesco, allora vuoi girare il ferro rovente nella piaga e farmi morire di invidia?

PS. fai un salto da me, e dimmi se ho esagerato.
nel caso tolgo qualcosa.

ciao, e non lavorare troppo.

adina ha detto...

ehi, arrivo qui da sergiott! e cosa vedo? checco er carettiere!! devi sapere che io sono veneta e che ho un'amica carissima romana de roma. tutte le volte che mi sente dire checco er carettiere ride come una matta, perché vorrebbe da me un accento romano che non mi esce manco a pagarlo!! si mangia bene, eh? la pasta cacio e pepe, una delle mie preferite!!