LARDO SOTT'OLIO ALLE ERBE


Un'idea per chi ama il lardo, un'idea per trattare i possibili utilizzi di un qualcosa che non è mai preso sul serio, ma che da enormi soddisfazioni al palato...
Olio Extravergine d'oliva (non si scappa), alloro, rosmarino, timo!
Ungete il lardo prima di arrotolarlo su se stesso per poi immergerlo, se non lo fate rischiate che si attacchi e che l'olio non avvolga come dovrebbe. Lasciatelo tranquillo per circa 10 giorni. Gustatelo esclusivamente con pane bruschettato!
Bon apetì!

9 commenti:

sergiott ha detto...

Caro Francesco, benvenuto tra noi,
quel vasetto di lardo, per quanto mi riguarda e come una bomboniera da assaporare a occhi chiusi.

sotto parli di polipo sui carboni, sono curioso di sapere i particolari.

ciao.

Francesco ha detto...

thank you sergiott!
posso aggiungerti ai miei amici di fornelli??

Giovanna ha detto...

Ciao Francesco, benvenuto nel mondo dei foodbloggers!! Questo vasetto di lardo sott'olio mi sembra proprio un'ottimo inizio
Ciao

sergiott ha detto...

Aggiungimi pure, ma non farmi stare in pena...Il polipo sui carboni???

ciao

Alex e Mari ha detto...

Ciao Francesco, benvenuto! Le tue ricette sono tutte di mio gusto! Quei tonnarelli mi ricordano la mia infanzia. Mio padre (abruzzese trapiantato a Roma) li faceva sempre!
Ciao, Alex

tesenoze ha detto...

tutta roba leggera! eh?

Lory ha detto...

Un altro maschietto in cucina ben arrivato!!!
Io ho sempre messo sott'olio i salamini di selvaggina,mai il lardo proverò anche questo!

adina ha detto...

ooh, che bontà questa!!!!! mamma mia, qui la cucina si fa interessante!!

caspita ha detto...

buono!